05 dic 2012

LA BELLEZZA DEL ROTARY

INCONTRO CON I ROTARIANI CANADESI

Le cose sono andate più o meno così: un gruppo di una sessantina di sportivi canadesi, della zona di Toronto, decide di partecipare alla gara ciclistica non competitiva che si svolge nel modenese il sabato precedente la maratona Maranello –Carpi.

Tra di loro c’è un intraprendente rotariano settantenne, Ralph Chiodo, che non prenderà parte alla gara, ma si farà carico di organizzare il tutto. Conoscendo la potenza del Rotary e conoscendo la nostra lingua perché di origini calabresi, chiama il Rotary Club del suo paese di origine e spiega le sue necessità. Il Governatore del Distretto 2100, chiama il nostro socio Mario Baraldi, che subito si attiva per reperire tutte le risorse che gli vengono richieste, tra cui, ad esempio, quattro meccanici di biciclette professionisti, in grado di assistere i ciclisti canadesi durante le loro performance, e la preparazione di una sgambata preparatoria in bicicletta all’interno del Bosco della Mesola, nel ferrarese.

Il nostro Ralph Chiodo, ha naturalmente saputo del terremoto che ha colpito la nostra zona: Mario Baraldi lo informa dell’esistenza di un progetto dei club del Gruppo Ghirlandina, per cui il nostro subito organizza una raccolta fondi per potersi presentare agli amici rotarianio modenesi con un bell’assegno. 

Sempre tramite Mario Baraldi viene organizzato un incontro a pranzo presso il Ristorante Montana di Maranello, con tutti rappresentanti dei Club del Gruppo Ghirlandina. Tutti club erano rappresentati: per noi erano presenti Mario Baraldi, Giorgio Boni, Emilio Montessori e Giordano Bruni. La consegna dell’assegno è stata molto suggestiva come documentato dall’immagine riportata sotto. L’assegno è stato ritirato, a nome di tutti i club del Ghirlandina, da Giordano Bruni e depositato nell’apposito conto presso la BPER entro cui confluiranno tutti i contributi per il progetto in corso di definizione. 

Ralph Chiodo è un italo americano, emigrato dalla Calabria a 14 anni, studia da meccanico, apre un garage per autoriparazioni, poi un altro, poi un altro ancora e così via: adesso ne possiede più di 70 in tutto il Canada. E’ amico personale di Sergio Marchionne, con cui spesso organizza grandi grigliate.

E’ una bella storia rotariana: rimarremo in contatto con l’amico Ralph: forse, chissà, ne ricaveremo un gemellaggio tra i nostri club.